Domenica di autofinanziamento…

…quella appena trascorsa dal Noviziato (a Santa Maria Maggiore) e dal Clan (a San Giusto) che hanno offerto torte, caffè e dolcetti per poter finanziare le loro attività estive.

Tra i tanti sostenitori anche Sebastiano Somma, qui ritratto insieme ai novizi Claudia e Samuele.

Prossimo incontro Branca RS

Carissimi,

la prossima riunione dei capi della Branca RS è stata convocata per

MERCOLEDI’ 6 MAGGIO

                                                 INIZIO ORE 21.00

in sede di Zona, Seminario Vescovile di via Besenghi.

Vi preghiamo di portare compilati i questionari sui nodi metodologici!!!

Paola, Paolo & Claudio

Rimpatriata scout anni ’40 e ’50

Erano gli anni Quaranta e Cinquanta ed il gruppo scout Trieste 6° di San Giusto accoglieva le prime Promesse di esploratori e guide. A distanza di così tanti anni il sorriso e l’entusiasmo dipinti sui volti di questi scout non sono cambiati. Se anche i capelli sono diventati bianchi, ardente rimane il desiderio di mettersi al servizio dell’altro ed è inalterata la gioia di saper vivere nell’essenzialità.

Nel loro incontro presso la parrocchia di San Pio X di via Revoltella, giovedì scorso, hanno ripercorso anni di attività vissute insieme, in mezzo ai boschi e per monti, momenti di gioia e di canto ma anche con il ricordo di una gioventù non sempre facile. Le nuove generazioni di capi vi sono grate per la forte testimonianza del vostro essere scout anche senza il fazzolettone al collo, perchè “una volta scout, per sempre scout”.

Un caro abbraccio a tutti voi, specie ai quei mascalzoni di Claudio & Claudio e Licia!!!

PS: come potete vedere si sono infiltrati anche Manu e Lucio.. bravi giovinoti!!!

 

Animazione Grafica e Giornalistica

 


Specialità collegate:

Attore, elettricista, fotografo, cantante, sarto, dattilografo, redattore, disegnatore, folklorista, musicista, osservatore, maestro dei giochi, interprete, esperantista, europeista, corrispondente, corrispondente radio, fa tutto, stenografo, informatico.


Abilità richieste:

  • Aver convenientemente approfondito e verificato assieme ad altri le più svariate tecniche di animazione di tipo espressivo, grafico e strumentale in occasione di attività scout (campi, uscite, incontri, cerchi) e non feste, serate di gala, recitals, teatro, mostre, ecc.).
  • Conoscere e dimostrare di essere padrone delle più comuni forme di espressione corporea (mimo, danza, recitazione, canto, coro parlato, ecc.).
  • Conoscere le più comuni tecniche espressive e saperle realizzare con capacità: burattini, ombre cinesi, suoni e luci, ecc.
  • Avere acquisito una certa pratica nel disegno scenografico e nella cartellonistica in genere, applicando tale capacità con continuità nelle attività di Reparto.
  • Tenere uno schedario con canti, danze e giochi da utilizzare prontamente nei momenti più vari delle attività.
  • Dimostrare di saper organizzare, dirigere e animare con successo una qualsiasi attività espressiva al campo e in sede (bivacchi, veglie, cerchi, ecc.).
  • Conoscere e saper realizzare le più usate forme di bivacco: a tema, fuoco da campo, ecc.
  • Avere nozioni sulle tecniche di illuminazione della scena per le occasioni più diverse.
  • Saper realizzare costumi di scena in stoffa e con materiali semplici (carta crespa, ecc.).
  • Tenere nel QdC, una sezione “Espressione” dove annotare in ordine canti, giochi, bans, ecc.
  • Conoscere le tecniche di realizzazione di audiovisivi e dimostrare le capacità per realizzarli, animando un piccolo ‘centro di interesse’.
  • Saper utilizzare le tecniche di traduzione delle idee in segni e simboli (cartellonistica) con l’uso di foto, colori, ecc. ed utilizzare tali tecniche per il lancio di idee, imprese, ecc.
  • Avere le conoscenze tecniche necessarie per la realizzazione di un giornalino a diffusione limitata (Reparto o Gruppo). Impaginazione, disegno e grafica, foto, stampa (ciclostile o offset) e vendita.
  • Conoscere e saper realizzare etcniche di stampa semplici in occasioni particolari come al campo (duplicatura ad alcool, serigrafia, ecc.).
  • Conoscere l’uso ed usare con continuità la macchina fotografica; conoscere le tecniche di sviluppo in b/n.
  • Aver scritto un piccolo copione e averne realizzato l’interpretazione, avendone curato la regia.
  • Saper leggere uno spartito e saper suonare in modo soddisfacente uno strumento utilizzabile anche in attività (chitarra, flauto, violino, armonica, ecc.).
  • Saper realizzare un arrangiamento musicale.
  • Curare la realizzazione di un canzoniere di Reparto pensando alla raccolta dei canti, alla stesura dei testi, ai disegni, alla stampa assieme ad un gruppo di Scout e Guide interessati.
  • Saper insegnare canti e danze alla Sq. e al Reparto.
  • Secondo le possibilità, saranno inserite alcune esperienze da vivere.

Animazione Espressiva

 


 

Specialità collegate:

Attore, elettricista, fotografo, cantante, sarto, dattilografo, redattore, disegnatore, folklorista, musicista, osservatore, maestro dei giochi, interprete, esperantista, europeista, corrispondente, corrispondente radio, fa tutto, stenografo, informatico.

 


Abilità richieste:

  • Aver convenientemente approfondito e verificato assieme ad altri le più svariate tecniche di animazione di tipo espressivo, grafico e strumentale in occasione di attività scout (campi, uscite, incontri, cerchi) e non feste, serate di gala, recitals, teatro, mostre, ecc.).
  • Conoscere e dimostrare di essere padrone delle più comuni forme di espressione corporea (mimo, danza, recitazione, canto, coro parlato, ecc.).
  • Conoscere le più comuni tecniche espressive e saperle realizzare con capacità: burattini, ombre cinesi, suoni e luci, ecc.
  • Avere acquisito una certa pratica nel disegno scenografico e nella cartellonistica in genere, applicando tale capacità con continuità nelle attività di Reparto.
  • Tenere uno schedario con canti, danze e giochi da utilizzare prontamente nei momenti più vari delle attività.
  • Dimostrare di saper organizzare, dirigere e animare con successo una qualsiasi attività espressiva al campo e in sede (bivacchi, veglie, cerchi, ecc.).
  • Conoscere e saper realizzare le più usate forme di bivacco: a tema, fuoco da campo, ecc.
  • Avere nozioni sulle tecniche di illuminazione della scena per le occasioni più diverse.
  • Saper realizzare costumi di scena in stoffa e con materiali semplici (carta crespa, ecc.).
  • Tenere nel QdC, una sezione “Espressione” dove annotare in ordine canti, giochi, bans, ecc.
  • Conoscere le tecniche di realizzazione di audiovisivi e dimostrare le capacità per realizzarli, animando un piccolo ‘centro di interesse’.
  • Saper utilizzare le tecniche di traduzione delle idee in segni e simboli (cartellonistica) con l’uso di foto, colori, ecc. ed utilizzare tali tecniche per il lancio di idee, imprese, ecc.
  • Avere le conoscenze tecniche necessarie per la realizzazione di un giornalino a diffusione limitata (Reparto o Gruppo). Impaginazione, disegno e grafica, foto, stampa (ciclostile o offset) e vendita.
  • Conoscere e saper realizzare etcniche di stampa semplici in occasioni particolari come al campo (duplicatura ad alcool, serigrafia, ecc.).
  • Conoscere l’uso ed usare con continuità la macchina fotografica; conoscere le tecniche di sviluppo in b/n.
  • Aver scritto un piccolo copione e averne realizzato l’interpretazione, avendone curato la regia.
  • Saper leggere uno spartito e saper suonare in modo soddisfacente uno strumento utilizzabile anche in attività (chitarra, flauto, violino, armonica, ecc.).
  • Saper realizzare un arrangiamento musicale.
  • Curare la realizzazione di un canzoniere di Reparto pensando alla raccolta dei canti, alla stesura dei testi, ai disegni, alla stampa assieme ad un gruppo di Scout e Guide interessati.
  • Saper insegnare canti e danze alla Sq. e al Reparto.
  • Secondo le possibilità, saranno inserite alcune esperienze da vivere.

Amico della Natura

 


Specialità collegate
: Alpinista, astronomo, naturalista, agricoltore, allevatore, amico animali, boscaiolo, botanico, fotografo, geologo, giardiniere, hebertista, osservatore meteo, orticoltore, osservatore, pescatore, topografo, campeggiatore.

 


Abilità richieste :

  • Aver convenientemente approfondito e verificato assieme ad altri le più svariate tecniche di animazione di tipo espressivo, grafico e strumentale in occasione di attività scout (campi, uscite, incontri, cerchi) e non feste, serate di gala, recitals, teatro, mostre, ecc.).
  • Conoscere e dimostrare di essere padrone delle più comuni forme di espressione corporea (mimo, danza, recitazione, canto, coro parlato, ecc.).
  • Conoscere le più comuni tecniche espressive e saperle realizzare con capacità: burattini, ombre cinesi, suoni e luci, ecc.
  • Avere acquisito una certa pratica nel disegno scenografico e nella cartellonistica in genere, applicando tale capacità con continuità nelle attività di Reparto.
  • Tenere uno schedario con canti, danze e giochi da utilizzare prontamente nei momenti più vari delle attività.
  • Dimostrare di saper organizzare, dirigere e animare con successo una qualsiasi attività espressiva al campo e in sede (bivacchi, veglie, cerchi, ecc.).
  • Conoscere e saper realizzare le più usate forme di bivacco: a tema, fuoco da campo, ecc.
  • Avere nozioni sulle tecniche di illuminazione della scena per le occasioni più diverse.
  • Saper realizzare costumi di scena in stoffa e con materiali semplici (carta crespa, ecc.).
  • Tenere nel QdC, una sezione “Espressione” dove annotare in ordine canti, giochi, bans, ecc.
  • Conoscere le tecniche di realizzazione di audiovisivi e dimostrare le capacità per realizzarli, animando un piccolo ‘centro di interesse’.
  • Saper utilizzare le tecniche di traduzione delle idee in segni e simboli (cartellonistica) con l’uso di foto, colori, ecc. ed utilizzare tali tecniche per il lancio di idee, imprese, ecc.
  • Avere le conoscenze tecniche necessarie per la realizzazione di un giornalino a diffusione limitata (Reparto o Gruppo). Impaginazione, disegno e grafica, foto, stampa (ciclostile o offset) e vendita.
  • Conoscere e saper realizzare tecniche di stampa semplici in occasioni particolari come al campo (duplicatura ad alcool, serigrafia, ecc.).
  • Conoscere l’uso ed usare con continuità la macchina fotografica; conoscere le tecniche di sviluppo in b/n.
  • Aver scritto un piccolo copione e averne realizzato l’interpretazione, avendone curato la regia.
  • Saper leggere uno spartito e saper suonare in modo soddisfacente uno strumento utilizzabile anche in attività (chitarra, flauto, violino, armonica, ecc.).
  • Saper realizzare un arrangiamento musicale.
  • Curare la realizzazione di un canzoniere di Reparto pensando alla raccolta dei canti, alla stesura dei testi, ai disegni, alla stampa assieme ad un gruppo di Scout e Guide interessati.
  • Saper insegnare canti e danze alla Sq. e al Reparto.
  • Secondo le possibilità, saranno inserite alcune esperienze da vivere: visione di spettacoli e analisi critica di essi; conoscenza di canali di informazione, scelta delle notizie, analisi di stampa e televisione; realizzazione di mostre, partecipazione a gruppi di lavoro (teatrale, giornalistico, …);
  • notizie di pubblicità, di grafica, di storia di un’arte, di giornalismo…

23 aprile: San Giorgio

Giorgio,
un uomo originario della Cappadocia, era tribuno militare in Palestina.

Fu lì che dopo essersi convertito al Cristianesimo donò tutti i suoi beni ai poveri. Dopo, durante la persecuzione di Diocleziano, Giorgio fu arrestato e torturato più volte superando tuttavia queste prime difficoltà. Più in là però fu definitivamente catturato e condannato al martirio come decapitato.

Già nel IV secolo sorse un santuario a Lydda in Palestina, dove c’era la sua tomba. Il culto di S.Giorgio, visto come santo patrono dei cavalieri, ebbe un maggior sviluppo nel periodo delle crociate, durante le quali si pensa sia nata la leggenda di S.Giorgio che uccide il drago.

Baden Powell ha scelto San Giorgio come patrono di tutti gli scout per le sue virtù e i suoi ideali.

 

<

p align=”center”>San Giorgio dal ciel veglia su noi!

CHAT e altro

E’ stata inserita la CHAT!!!
(solo per gli utenti registrati e loggati)

(la potete trovare in fondo a sinistra una volta effettuato il login)

Non esitare a registrarti sul nostro sito, compila il form di registrazione inserendo i tuoi dati (veri e compilando anche il campo note se non sei del nostro gruppo o pensi che qualcuno non ti conosca)!! Potrai anche tu:

  • Accedere alla galleria fotografica del gruppo
  • Postare messaggi sul Forum del trieste6.net
  • Scaricare il nostro materiale dalla sezione download
  • Iscriverti alle Newsletters (del gruppo e delel varie branche)
  • Fare richiesta di pubblicazione di foto
  • e tanto altro ancora …

P.S.: Al momento della registrazione vi verrà chiesto di inserire nome, cognome e altri campi. Gli utenti del sito non possono visualizzare il vostro nome: potete quindi mantenere l’anonimato nel caso in cui lo vogliate!!

I brevetti di competenza

 

0161.jpgCerchiamo di far luce su questa strana cosa, sconosciuta…

Certo che quelli di voi che stanno pensando di conquistare un brevetto, avranno già cominciato a capire quali sono le proprie capacità, le cose che vi riescono meglio. Avrete già conquistato qualche specialità, che adesso dovete finalizzare verso un’unica direzione, quella che più vi si addice, che vi verrà più naturale scegliere. E potrete così raggiungere il brevetto di competenza. Che non è nulla di difficile o irraggiungibile, basta avere almeno 3 specialità inerenti!

Una volta scelta la competenza scaricate e compilate la Carta di Competenza, una copia per voi da mettere in cartellina, e una copia da consegnare ai capi reparto. In più, cosa molto importante fate qualche ricerca e trovatevi un Maestro di Competenza, una persona più esperta che vi accompagni in questo cammino verso il brevetto!

Ecco qui sotto l’elenco dei brevetti disponibili, con le specialità incluse in ognuno.

Per la descrizione completa vai alle schede accessibili dal menù laterale!

AMICO DELLA NATURA

Alpinista, astronomo, naturalista, agricoltore, allevatore, amico degli animali, boscaiolo, botanico, fotografo, geologo, giardiniere, hebertista, osservatore meteo, orticoltore, osservatore, pescatore, topografo, campeggiatore

ANIMAZIONE ESPRESSIVA

Attore, elettricista, fotografo, cantante, sarto, dattilografo, redattore, disegnatore, folklorista, musicista, osservatore, maestro dei giochi, interprete, esperantista, europeista, corrispondente, corrispondente radio, fa tutto, stenografo, informatico.

ANIMAZIONE GRAFICA O GIORNALISTICA

Attore, elettricista, fotografo, cantante, sarto, dattilografo, redattore, disegnatore,
folklorista, musicista, osservatore, maestro dei giochi, interprete, esperantista, europeista, corrispondente, corrispondente radio, fa tutto, stenografo, informatico.

ANIMAZIONE INTERNAZIONALE

Interprete, europeista, corrispondente, corrispondente radio, esperantista, filatelista, folklorista, fotografo, guida, redattore, servizio missionario, informatico.

ANIMAZIONE LITURGICA

Servizio liturgico, servizio della Parola, musicista, cantante, attore, osservatore, servizio missionario, corrispondente, corrispondente radio, informatico, europeista, interprete, redattore, filatelista, numismatico, fotografo, esperantista, specialità di mani abili.

ANIMAZIONE SPORTIVA

Alpinista, atletica leggera, ciclista, nuotatore, scout o guida di olimpia, hebertista, infermiere.

GABBIERE

Astronomo, battelliere, nocchiere, carpentiere navale, fa tutto, guida marina, osservatore meteo, nuotatore, sarto.

GUIDA ALPINA

Alpinista (obbligatoria), amico degli animali, hebertista, infermiere, atletica leggera, botanico, fotografo, geologo, guida, interprete, osservatore meteo, naturalista, osservatore, pompiere, segnalatore, topografo, speleologo.

MANI ABILI

Agricoltore, carpentiere navale, elettricista, falegname, giocattolaio, meccanico, orticoltore, campeggiatore, sarto, fa tutto, calzolaio, ceramista, disegnatore, lavoratore cuoio, maglierista, canestraio, pennese.

METEREOLOGO

Osservatore meteo (obbligatoria), agricoltore, alpinista, fotografo, guida, guida marina, naturalista, osservatore, informatico.

MOTORISTA NAVALE

Batteliere, carpentiere navale, elettricista, falegname, fa tutto, meccanico, modellista navale, pennese, infermiere, pompiere.

PIONIERE

Boscaiolo, carpentiere navale, disegnatore, falegname, fa tutto, lavoratore cuoio, modellista navale, campeggiatore, cuciniere, topografo, hebertista.

PRONTO SOCCORSO

Infermiere (obbligatorio), alpinista, hebertista, nuotatore, corrispondente radio, segnalatore, topografo, pompiere, campeggiatore.

SHERPA

Alpinista, amico degli animali, astronomo, atletica leggera, hebertista, boscaiolo, botanico, ciclista, cuciniere, fa tutto, guida marina, infermiere, osservatore meteo, naturalista, nuotatore, osservatore, segnalatore, topografo, campeggiatore.

TIMONIERE

Astronomo, nocchiere, batteliere, carpentiere navale, topografo, falegname, fa tutto, guida marina, modellista navale, infermiere, osservatore meteo, nuotatore, pennese, pescatore, segnalatore.

TRAPPEUR

Battelliere, boscaiolo, calzolaio, campeggiatore, cuciniere, falegname, fa tutto, geologo, hebertista, infermiere, lavoratore cuoio, osservatore, pescatore, sarto, servizio missionario, topografo.

 

Tappa della Responsabilità

 

tappa-resp.png

Il guidone:
È il simbolo dei grandi del reparto, di chi cioè ha un ruolo ben determinato nei confronti del reparto, di testimonianza, di affidabilità, di animazione.

Si apre ora davanti a te un tempo per rileggere ed approfondire tutta l’esperienza fatta finora e per maturare delle scelte concrete per la tua vita. Ormai sei uno dei grandi del reparto, la struttura si appoggia su di te, e i ragazzi più piccoli ti vedono come un esempio da imitare, nel bene e nel male, attento! … L’autonomia che ti sarai guadagnato ti permette di portare la tua squadriglia ad affrontare con responsabilità ogni tipo di impresa…

Tappa della Competenza

tappa-comp.png


La bussola:
È uno strumento importantissimo nelle mani di una persona competente, che inizia ad essere autonoma, ad “orientarsi” nelle scelte personali.


In questo tempo avrai la possibilità di ampliare le tue conoscenze e di renderti utile attivamente all’interno della tua squadriglia e del reparto. È durante questo percorso che imparerai a diventare più autonomo e ti specializzerai in alcune tecniche che ti sono più familiari e che ti attirano di più…

<

p style=”text-align: left”> 

Tappa della Scoperta

Verso la Promessa:

Da questo momento inizia il tuo sentiero, che ti porterà a scoprire concretamente tutte le realtà che propone lo scoutismo, partendo dalla vita all’interno della tua squadriglia e del reparto. Vita all’aria aperta, notti sotto le stelle, grandi imprese: sono solo alcuni degli aspetti che avrai l’occasione di SCOPRIRE!Il cammino in reparto inizia con la PROMESSA. Con questa scelta chiedi di entrare a far parte del reparto, e per esteso della grande famiglia degli scout. Ti impegni, nei limiti delle tue possibilità, e con l’aiuto di Dio, ad osservare la legge…

 

Dopo la Promessa:


tappa-scoperta.png

La tenda:

È il primo elemento significativo della vita di Sq. che incontrerai all’inizio del Sentiero, e che senza dubbio è caratteristico dell’avventura dello scouting.

Dopo la Promessa si apre ufficialmente il tuo cammino per conquistare la tappa della scoperta. Gli incarichi di squadriglia e i posti d’azione nelle imprese sono degli strumenti per farti imparare cose nuove, farti vivere attivamente nella tua squadriglia e in reparto… Prova a capire quali sono le tue capacità, quali sono i tuoi limiti e i tuoi difetti. Mettiti a servizio degli altri conquistando delle specialità, che rispecchiano le tue doti migliori…

<

p style=”text-align: left”> 

Il sentiero dell’esploratore e della guida

  tappa-resp.png

  

Scoperta, Competenza, Responsabilità!

Le 3 tappe del nuovo sentiero E/G

 

Ormai queste tre parole dovrebbero risuonare abbastanza note a tutti no?

[ricordiamo che per ricordarle nell’ordine corretto basta pensare all’acronimo di Sara Capo Reparto!!]

E speriamo che tutti voi sappiate anche cosa ci sta alle spalle di queste tre parole molto significative.

 

Ogni ragazzo che entra in reparto inizia a percorrere il proprio sentiero, come continuazione di quella pista già intrapresa quando cacciava nella Giungla. Il sentiero di ognuno sarà quindi strettamente personalizzato in base alle proprie attitudini personali e alle proprie abilità.

LE METE: Ogni TAPPA del sentiero EG (appunto Scoperta, Competenza e Responsabilità) per essere conquistata necessita il raggiungimento di alcune mete personali, in numero variabile. Possiamo pensare alla meta come all’obiettivo da raggiungere a lungo termine, a quel traguardo da oltrepassare che si trova sulla cima della montagna…

GLI IMPEGNI: Ogni meta, cioè ogni montagna, per essere conquistata richiede l’attuazione di alcuni impegni, in numero variabile. Essi sono gli obiettivi intermedi, concreti e verificabili, che ci portano a raggiungere l’obiettivo finale, i passi cioè che ci portano a raggiungere la cima del monte!

 

A corredare METE ed IMPEGNI ogni EG ha la possibilità di conseguire le SPECIALITA’: ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti!! Ognuno troverà le specialità che più gli si addicono e che potranno mettere in risalto i propri talenti.

Attraverso l’acquisizione di un buon numero di specialità tutti i ragazzi del reparto possono raggiungere il BREVETTO di COMPETENZA, specializzandosi cioè in un determinato settore della tecnica scout verso il quale ci si sente più portati.

 

Insomma, un sentiero ricco di strumenti e possibilità, che vi invitiamo a percorre con convinzione ed entusiasmo!!

 

Dalle sotto sezioni del menù laterale potete esplorare tutte le schede specifiche relative a TAPPE, SPECIALITA’ e BREVETTI DI COMPETENZA!

Il capitolo di clan/fuoco…Cos’è?

Il capitolo costituisce un momento della vita formativa di clan/fuoco di rilevante importanza.

Si tratta di un’attività prettamente basata sulla discussione e sullo scambio di idee e opinioni riferite ad uno specifico fatto o argomento.

Possono essere trattate questioni di attualità o di spiritualità, ma il capitolo può riguardare anche fatti di cronaca, critica a films e spettacoli, o può costituire semplicemente il momento conclusivo di una specifica attività.

In pratica, il capitolo può riguardare qualsiasi argomento, unica attenzione deve essere quella di individuare un ambito che sia in grado di stimolare l’interesse e la costruttiva discussione tra i/le ragazzi/e.
Il capo ha un ruolo determinante nella preparazione e nella direzione del capitolo. Capitoli non preparati in modo adeguato, in cui la discussione non viene coordinata in modo costruttivo, non portano ai risultati per cui sono fatti. Anzi, possono anche risultare deleteri e confondere ancor di più i partecipanti.
In modo più specifico il/la capo dovrà fare in modo che vengano rispettati i seguenti punti:

  • evitare che la discussione degeneri;
  • evitare interventi non pertinenti con l’argomento;
  • evitare di imporre ad ogni costo le proprie idee;

Durante l’anno ne vanno preventivati due o al massimo tre, magari a conclusione di attività rilevanti come i campi mobili. Infatti, la riunione settimanale rimane l’incontro formativo per eccellenza (unitamente alle attività all’aperto), mentre il capitolo costituisce un momento formativo occasionale.

Esso consente di:

  • imparare ad esprimere con chiarezza le proprie idee;
  • saper ascoltare con pazienza l’opinione degli altri;
  • confrontarsi con gli altri su determinate tematiche;
  • creare comunità;
  • giungere a conclusioni chiare e concrete sull’argomento trattato.

Il tema del capitolo deve essere scelto in modo accurato. Ogni ragazzo/a, nei giorni precedenti, deve approfondire un determinato aspetto dell’argomento. A tal fine occorre che il capo fornisca una traccia da sviluppare e magari qualche fotocopia da cui trarre spunti per la ricerca. In fase di capitolo, quindi, ciascuno esporrà il risultato del proprio studio, sottoponendolo alla critica e alle osservazioni degli altri.
Il capo dovrà dirigere la discussione secondo quanto detto in precedenza e “tirare” le conclusioni finali. Il tutto dovrà essere accuratamente relazionato dal segretario.